Analisi dei prezzi:Bitcoin, Ethereum, Ripple, EOS,Litecoin…

Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Stellar, Bitcoin SV, TRON, Cardano: Analisi dei prezzi, 7 gennaio

PRICE ANALYSIS

Il 2019 sarà l’anno della ripresa delle criptovalute? Un importante evento al quale bisognerà prestare attenzione sarà il lancio della piattaforma di scambio Bakkt da parte dell’International Exchange’s (ICE). Nonostante infatti sia il Chicago Board Options Exchange (CBOE) che il Chicago Mercantile Exchange (CME) consentano già il trading di cintatti future sul Bitcoin, i prodotti di entrambi sono regolati dal denaro tradizionale.

Molti credono che la gestione di contratti future direttamente in Bitcoin, come pianifica di fare Bakkt, incoraggerà un maggiore coinvolgimento da parte delle istituzioni, fino a questo momento rimaste perlopiù in disparte.

Un alto tema importante saranno le regolamentazioni. L’exchange di criptovalute Gemini, guidato dai gemelli Winklevoss, ha recentemente richiesto normative più chiare per l’industria, lanciando una campagna pubblicitaria allo scopo di promuovere questa idea.

A nostro parere quest’anno il settore delle criptovalute compierà passi da gigante, attirando il denaro istituzionale necessario per spingere il mercato verso una nuova fase rialzista. Ma per quanto riguarda i movimenti a breve termine, cosa possiamo dedurre dai grafici?

BTC/USD

In data 6 gennaio, il range di Bitcoin  si è risolto con un movimento verso l’alto. Attualmente i rialzisti stanno tentando di estendere il pullback fino a 4.255$. Un breakout da tale livello completerebbe il pattern head and shoulders invertito, il cui target si trova a 5.500$. Manteniamo pertanto i consigli d’acquisto da noi indicati nella nostra precedenti analisi.

Se al contrario il prezzo non riuscisse a superare quota 4.255$, la coppia BTC/USD  potrebbe attirare delle vendite. Un breakdown dal supporto a 3.550$ potrebbe spingere il prezzo nuovamente ai minimi, potenzialmente riprendendo il downtrend.

La EMA a 20 giorni è piatta e l’RSI è neutrale, indicando un probabile periodo di consolidamento a breve termine. La SMA a 50 giorni continua tuttavia a puntare verso il basso: il trend a lungo termine è ancora ribassista.

ETH/USD

Da cinque giorni a questa parte Ethereum viene scambiato attorno a quota 167,32$. Nonostante i rialzisti non siano riusciti a superare la resistenza superiore, il prezzo non ha perso molto terreno.

La EMA a 20 giorni è in aumento e l’RSI è positivo, confermando che attualmente sono i rialzisti a controllare il mercato. La SMA a 50 giorni è piatta, indicando una probabile inversione del trend a lungo termine.

Un breakout sopra i 167,32$ potrebbe portare ad un movimento a 225$, seguito da un’impennata fino a 249,93$. La nostra visione positiva verrebbe negata nel caso in cui la coppia ETH/USD dovesse scivolare sotto le medie mobili.

XRP/USD

 Ripple viene scambiato all’interno di un canale discendente. Entrambe le medie mobili si stanno appiattendo e l’RSI è neutrale: prevediamo un periodo di consolidamento nel breve termine.

La coppia XRP/USD ha formato un pattern head and shoulders invertito, che verrà completato con un breakout ed una chiusura sopra i 0,4$. Il target di tale movimento si trova a 0,52205$.

Per tale motivo consigliamo ai trader di procedere con l’acquisto in caso di chiusura (UTC) sopra quota 0,4$, mantenendo il proprio stop loss a 0,33$. In alto, il limite superiore del canale discendente potrebbe rappresentare una resistenza: i trader dovrebbero incrementare i propri stop fino al breakeven, nel caso in cui la criptovaluta faticasse a superare tale livello.

Sotto i 0,33$ la coppia diverrebbe negativa.

BCH/USD

Nonostante BitcoinCash abbia superato il canale discendente, non è riuscito ad ottenere ulteriori movimenti verso l’alto. Negli ultimi tre giorni il range si è ristretto, ed entrambe le medie mobili si sono appiattite. Anche l’RSI è neutrale: al momento è presente un forte equilibrio fra acquirenti e venditori.

Il range si risolverà nei prossimi giorni, difficile dire se con un movimento verso l’alto o verso il basso. Un eventuale breakout potrebbe spingere la criptovaluta a 239$, e successivamente a 307,01$. Al contrario, una contrazione potrebbe far scivolare il prezzo a 141$, e sotto ancora a 100$.

Non troviamo alcuna configurazione d’acquisto per la coppia BCH/USD, pertanto al momento ne sconsigliamo lo scambio.

EOS/USD

Il livello a 3$ rappresenta un duro ostacolo da superare. Un breakout dall’area compresa fra 3$ e 3,2081$ potrebbe spingere EOS fino alla prossima resistenza a 3,8723$.

Le medie mobili stanno per completare un crossover rialzista: prevediamo pertanto movimenti positivi a breve termine. Se tuttavia la coppia EOS/USD dovesse scivolare sotto le medie mobili e 2,1733$, potremmo assistere ad un nuovo test del minimo 1,55$.

XLM/USD

Il trend a breve termine di Stellar è divenuto range bound, mentre quello a lungo termine rimane negativo. Un breakout da quota 0,13427050$ rappresenterebbe un segnale positivo, che potrebbe spingere il prezzo verso la resistenza a 0,184$.

Se tuttavia i ribassisti non riuscissero a superare la dura resistenza superiore, la moneta potrebbe rimanere bloccata all’interno di un range ristretto, per poi scivolare sotto i 0,11024826$. Successivamente la coppia XLM/USD  potrebbe testare il minimo a 0,09285498$. Non troviamo alcuna configurazione d’acquisto affidabile, e sconsigliamo lo scambio di questa moneta.

LTC/USD

Litecoin ha completato un pattern head and shoulders invertito, innescando la configurazione d’acquisto da noi consigliata nella nostra precedente analisi. Il target di questo pattern si trova a 49,756$: nel caso in cui i rialzisti riuscissero a mantenere la moneta sopra i 47,246$, il prezzo potrebbe raggiungere quota 56,910$

Le medie mobili hanno completato un crossover rialzista e anche l’RSI è in positivo. Si tratta di un segnale rialzista. La nostra visione ottimista verrebbe tuttavia invalidata nel caso in cui la coppia LTC/USD scivolasse sotto i 27,701$

BSV/USD

Bitcoin SV non ha attirato l’interesse degli acquirenti. Continua ad oscillare all’interno di un range compreso fra 80,352$ e 102,58$: i rialzisti non sono pertanto disposti ad acquistare al di sopra del range, mentre i ribassisti non vendono quando la criptovaluta ai livelli inferiori.

Un breakout da tale intervallo potrebbe spingere la coppia BSV/USD fino al limite superiore del range più ampio, compreso fra 80,352$ e 123,98$. In caso di chiusura sopra i 123,98$, l’incremento potrebbe estendersi fino a 167,608$.

Se al contrario i ribassisti riuscissero a spingere la coppia sotto gli 80,352$, il prezzo potrebbe prima scivolare a 65,031$ e successivamente a 38,528$. Difficile prevedere i futuri movimenti della moneta: per il momento è meglio rimanere in disparte, in attesa di un breakout sopra i 102,58$.

TRX/USD

In data 6 gennaio TRON  ha raggiunto il primo target a 0,0246$, mentre il secondo si trova a 0,02815521$. A nostro parere questo livello agirà da forte resistenza, pertanto una volta raggiunto i trader dovrebbero chiudere il 50% delle proprie posizioni long.

Non consigliamo la chiusura completa delle posizioni perché un breakout da 0,02815521$ darebbe inizio ad un nuovo uptrend. La EMA a 20 giorni punta verso l’alto e l’RSI è estremamente positivo, mostrando un forte incremento della domanda nel breve termine.

La EMA a 50 giorni si sta invece appiattendo: il trend a lungo termine della coppia TRX/USD  sta lentamente passando da negativo a positivo. La nostra visione rialzista verrebbe invalidata nel caso in cui la criptovaluta scivolasse sotto i 0,0183$.

ADA/USD

 Cardano ha completato il suo pattern head and shoulders invertito, superando la trendline. I trader che, seguendo il nostro consiglio, hanno aperto posizioni long dovrebbero mantenere lo stop loss a 0,036$.

Il target del pattern head and shoulders invertito si trova a 0,066$. Se tuttavia la coppia ADA/USD dovesse faticare a superare la resistenza a 0,060105$, consigliamo ai trader di chiudere parte delle posizioni e incrementare lo stop loss fino al breakeven.

La EMA a 20 giorni è in aumento, e il crossover rialzista suggerisce che nel breve termine il trend è positivo./cointelegraph.com

Resta aggiornato con INFOEUROPEFX per le ultime notizie su criptovalute.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this:
Bitnami